3 giugno 1887

03/06/2017

Gorizia - Biblioteca Statale Isontina

Il 3 giugno 1887 veniva alla luce Carlo Michelstaedter, destinato a diventare celebre come filosofo e fonte di ispirazione a molti con i suoi scritti, la sua arte e la sua breve vita vissuta intensamente nel segno della "persuasione". Per ricordare i 130 anni dalla sua nascita la Biblioteca Statale Isontina gli dedica una vetrina nello scalone principale e una bacheca nella sala cataloghi. La piccola esposizione comprende una selezione di edizioni della sua opera principale, La persuasione e la rettorica, alcuni manoscritti e immagini di Carlo e di familiari in gran parte provenienti da un album fotografico conservato nel "Fondo Carlo Michelstaedter".

Per sottolineare l'importanza di uno dei "luoghi" michelstaedteriani più significativi, lo Staatsgymnasium (attuale sede della BSI) dove il giovane Carlo trascorse otto anni della sua vita di studente, grazie alla collaborazione della Fondazione Ca.Ri.Go. è stato posizionato nella sala cataloghi un pannello di grandi dimensioni raffigurante il filosofo goriziano ritratto nel corso di una gita verso San Mauro: un'immagine fotografica non molto nota, utilizzata nel 2011 nell'allestimento della mostra Intorno a Carlo.

Sempre in occasione dell'anniversario della nascita di Michelstaedter, martedì 6 giugno, alle ore 18, presso la BSI si terrà la rappresentazione dell'atto unico a leggio di Alessandro Rocco Un ingegnere, un ragazzo e un ponte. Dialogo (im)probabile.

La Biblioteca ha collaborato anche a un'altra iniziativa che vede protagonista Carlo Michelstaedter: un suo schizzo di schermidore è il logo dei Campionati italiani assoluti di scherma organizzati dall'UGG in programma a Gorizia dal 7 al 10 giugno 2017.

I materiali del Fondo Carlo Michelstaedter e della Biblioteca Michelstaedter sono consultabili presso l'Ufficio Fondi Speciali, preferibilmente su appuntamento.

Vedi la documentazione fotografica a fondo pagina.

 

Documenti da scaricare